Giuseppe Cavalli

 40

208 pp.; 179 duotone B/W photos; Ita./Eng.
Hardcover 23×27 cm
ISBN 978-88-95410-04-3
2007

Solo 5 pezzi disponibili

COD: 978-88-95410-04-3 Categoria: Tag:
 

Descrizione

This book offers an exhaustive overview of Giuseppe Cavalli’s favourite themes, publishing the large photograph collection of the Cavalli fonds belonging to the archive of the Museo Comunale d’Arte Moderna e della Fotografia in Senigallia.

From the very first glance, the word that comes to mind is purity: the limpid thought of forms stripped of any extraneous aspects, distinct and rigorous thought that marshals the beings and the objects photographed and impresses a clear spatial rhythm on them. The true domain of photography is grey, a grey with a granular texture that vibrates with the intimate variations of its grain, the nuances of expanses of sand. There is also a lyricism of overall light in Giuseppe Cavalli’s work. It causes all the space to vibrate and finely traces the sharpness of the clear, distinct lines that lend it rhythm but leave intact the mystery of its pure, serene expanse.

Born in 1904, Giuseppe Cavalli started taking photographs during the second half of the 1930s, immediately distinguishing himself with his very personal style.

His work and the reflection on aesthetics promoted by the photographic groups that he founded – La Bussola in 1947 and Misa in 1954 – formed the bases for the photographic idiom understood as an autonomous artistic language, in contrast with the rhetorical Fascist formulae, capable of representing a concept of pure, essential and rigorous expression, with an elevated tone. He continued his artistic and research activities until his death in 1961.

Informazioni aggiuntive

Peso 1.7 kg

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Recensisci per primo “Giuseppe Cavalli”

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

Giuseppe Cavalli

 40

208 pp.; 179 foto B/N bicromia; ita./ing.
copertina rigida 23×27 cm
ISBN 978-88-95410-04-3

2007

Disponibile

COD: 978-88-95410-04-3 Categoria:
 

Descrizione

Questo volume dona una panoramica esaustiva dei temi più cari a Giuseppe Cavalli, pubblicando l’ampia raccolta di fotografie del fondo Cavalli dell’archivio del Museo Comunale d’Arte Moderna e della Fotografia di Senigallia.

Dal primo sguardo sulle sue fotografie, la parola che viene in mente è purezza. Chiaro pensiero di forme, sbarazzato da ogni considerazione che gli sia estranea, pensiero netto e rigoroso che suddivide gli esseri e le cose fotografate secondo un ordine che dà in maniera evidente ritmo allo spazio. Il dominio evidente della fotografia è il grigio, grigio di una texture granulosa che vibra nelle intime vibrazioni della sua grana. Sfumature in spiagge di sabbia. Esiste poi in Giuseppe Cavalli un lirismo della luce globale. Questa fa vibrare lo tutto spazio e disegna finemente l’acutezza dei suoi tratti e chiari che la ritmano, lasciando tuttavia intatto il mistero della sua pura e calma estensione.

 

Nato nel 1904, Giuseppe Cavalli compie le prime prove fotografiche negli anni ’30, emergendo da subito con una sua impronta personale. L’esperienza fotografica e la riflessione estetica promossa anche attraverso i gruppi fotografici da lui fondati, “La bussola” nel ’47, il “Misa” nel ’54, costituiscono il fondamento del linguaggio fotografico come linguaggio artistico autonomo, in opposizione alle retoriche formule fasciste, per esprimere piuttosto un concetto di espressione pura, essenziale e rigorosa, dal tono alto. Continuò l’attività artistica e di ricerca sino alla morte nel 1961.

Informazioni aggiuntive

Peso 1.7 kg

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Recensisci per primo “Giuseppe Cavalli”

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *